notizie

ACQUA. Aquafresh e l’iniziativa “Chiudi il rubinetto”

L’acqua è una risorsa importante per la vita dell’uomo, utilizzata in molte azioni quotidiane come lavare, cucinare e bere.

È una risorsa preziosa di cui non tutti possono disporre in egual misura. Oltre 968 milioni di persone, infatti, non hanno oggi accesso a fonti di acqua pulita. Una quota che è in costante aumento.


Secondo la Banca Mondiale, nel 2035 saranno 3 miliardi gli abitanti del Pianeta che avranno problemi idrici.

Per questo è indispensabile cercare anche attraverso piccoli gesti quotidiani, di tutelare e preservare l’acqua evitando inutili sprechi.


Si pensi che, secondo le stime ogni anno in Italia si consumano oltre 292,5 miliardi di litri d’acqua (265 volte quella che sarebbe contenuta nel Colosseo) solo per lavarsi i denti. Quantitativi che potrebbero diminuire osservando semplici accorgimenti.

Tutti gli oggetti comportano un costo idrico (water footprint) calcolato in base alla quantità di acqua utilizzata per la sua produzione e per il suo consumo. Una tazzina di caffè da 125 ml ad esempio equivale al consumo di 140 litri d’acqua, considerando quella usata per far crescere la pianta, trasformarla e trasportare il prodotto finito.


Aquafresh, la nota marca di prodotti per l’igiene orale, ha lanciato l’iniziativa “Chiudi il rubinetto” attraverso la quale vuole capire quanto consuma il proprio prodotto ma anche aiutare i consumatori a diminuire gli sprechi d’acqua. Si tratta di una vera e propria campagna di sensibilizzazione che per 6 mesi vedrà l’azienda impegnata in un’intensa attività di comunicazione.


Per prima cosa consultando il sito www.chiudilrubinetto.it si può aderire al Manifesto della campagna lasciando un messaggio, compilare un breve questionario per scoprire quanto si è “aquaexpert” e ancora ottenere utili informazioni sui quantitativi di acqua utilizzati ogni giorno e come diminuirli.

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.