comunicazioni

AMBIENTE. Presentato alla Commissione Europea il progetto BIOSTRADA, cui partecipa anche PLEF

L’obiettivo principale del progetto BIOSTRADA ITN, presentato alla Commissione Europea, è quello di migliorare le prospettive di carriera di 22 giovani ricercatori fornendo loro un programma di formazione ben strutturato nel campo degli studi ambientali, che coinvolga i metodi più innovativi e che fornisca un metodo pluridisciplinare e complementare. L’addestramento è collegato con gli studi sull’impatto negativo delle autostrade sulla biodiversità e sulla qualità dell’ambiente.


Il fine ultimo degli studi intrapresi all’interno del progetto BIOSTRADA è dunque quello di realizzare strumenti innovativi per valutare l’influenza dell’infrastruttura di trasporto sull’ambiente per contribuire ad un sistema di trasporto più rispettoso dell’ambiente all’interno della Comunità Europea.


Plef collaborerà al progetto come partner formativo, partecipando all’organizzazione delle iniziative di formazione riguardo alla comunicazione e alle gestione delle tematiche territoriali collegate al controllo ambientale, alla valutazione dell’impatto ambientale ed ai possibili rimedi e soluzioni. Tra gli otto istituti di ricerca impegnati a livello internazionale, tre sono italiani: Università di Parma, Università di Genova e il CNR. Gli altri paesi coinvolti nel progetto sono Polonia, Germania, Grecia e Portogallo.

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.