appuntamenti

NOTIZIE. Intesa San Paolo si aggiudica il Gran Premio Sviluppo Sostenibile

XIII GGB 2030 – Financial Services for SDGs – Gran Premio Sviluppo Sostenibile – è l’evoluzione del progetto Green Globe Banking, nato nel 2006 e consiste in una Conference, gratuita e aperta a tutti, e in un Award per l’istituto finanziario più meritevole sull’impegno nello Sviluppo Sostenibile. Ingaggia il sistema finanziario sui 17 Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 dell’ONU, affinché banche, assicurazioni e società finanziarie siano un motore propulsivo della cultura e dell’economia sostenibile nelle famiglie, nelle imprese, nella società.

 

L’evento di premiazione, che godeva del patrocinio PLEF, si è svolto il 10 dicembre nella sala mediateca CUBO-Unipol a Bologna, sotto la conduzione del Presidente Assosef e socio PLEF, Marco Fedeli. Tra i vari relatori, segnaliamo la presenza del Presidente ASviS Pierluigi Stefanini, e quella della Presidente Benessere Italia, Filomena Maggino, che ha rimarcato la necessità di creare valore, attraverso il coordinamento trasversale e sistemico delle politiche e dei progetti di sviluppo sostenibile.

 

La Finanza Sostenibile è oggi un tema dominante e trasversale nelle riflessioni per lo sviluppo di nuovi modelli di business in grado di rispondere alle emergenze sociali e ambientali del nostro pianeta. Un tema che non investe solo i modelli produttivi e gli investimenti socialmente e ambientalmente responsabili, ma che riguarda anche milioni di famiglie di consumatori alle prese con scelte di consumo quotidiane maggiormente consapevoli, che la Finanza Sostenibile dovrebbe privilegiare con prodotti e servizi innovativi e dedicati. Una Finanza Sostenibile nel Quotidiano che coinvolge le attività Retail: un modo di fare finanza non solo a sostegno di un’economia più sostenibile ma anche come propulsore capillare e in larga scala della cultura dello Sviluppo Sostenibile.

 

La Conference ha indagato quale sia il livello di informazione e formazione di consumatori e risparmiatori su questo tema. L’occasione è stata utile non solo per dibattere il tema dell’educazione finanziaria ma anche per formulare proposte, idee e iniziative per rendere il consumatore/risparmiatore protagonista dello Sviluppo Sostenibile.

 

Per decreare il vincitore del Premio, il Comitato Scientifico Assosef ha esaminato le attività che contribuiscono al raggiungimento dei SDGs rendicontate ufficialmente nei Bilanci/Integrati/DNF Report di Sostenibilità dalle principali banche, assicurazioni e società finanziarie, concentrando la propria valutazione sul contributo ai Goals che si presentano più critici e bisognosi di supporto. Intesa Sanpaolo è risultato il gruppo finanziario che più sta contribuendo in Italia al raggiungimento dei Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile.

 

E’ stato particolarmente apprezzato il forte incremento dell’impegno verso gli SDGs nelle strategia e nella declinazione operativa e ha favorevolmente impressionato anche la focalizzazione sull’economia circolare che ha visto Intesa dedicare ingenti risorse economiche e intellettuali a questo modello di sviluppo produttivo.

 

Come tradizione è stato assegnato anche il Gran Premio Sviluppo Sostenibile Ad Honorem, assegnato quest’anno a Buone Notizie – l’impresa del bene, settimanale del Corriere della Sera. Il riconoscimento premia una visione editoriale che privilegia positività, entusiasmo, energia, innovazione.

 

Alla fine dell’evento, Marco Fedeli ha affermato: “Sono molto soddisfatto dell’esito di questa XIII edizione che conferma l’interesse crescente di come la finanza sostenibile possa agire in modo trasversale per essere un motore per la diffusione della cultura e delle pratiche di Sviluppo Sostenibile. Anche, come noi diciamo da sempre, a partire da modelli che mettano al centro cittadini/consumatori e piccole imprese“.

 

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.