Consiglio Nazionale Green Economy

logo-consiglio-finaleDal 2013 Planet Life Economy Foundation è membro del Consiglio nazionale della green economy, struttura consultativa dei Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico, e partecipa agli Stati Generali della Green Economy, processo di elaborazione strategico-programmatica aperto e partecipato che vede il coinvolgimento dei principali stakeholder della green economy italiana.

 

Gli Stati Generali sono promossi dal Consiglio nazionale della green economy, formato da più di 60 organizzazioni di imprese, e hanno l’ambizione di promuovere un nuovo orientamento dell’economia italiana verso una green economy, per aprire nuove opportunità di sviluppo durevole e sostenibile ed indicare la via d’uscita dalla crisi economica e climatica.

 

L’iniziativa, nata nel 2012, è diventata ormai un punto di riferimento per migliaia di imprese e ha coinvolto tra il 2012 e il 2013 più di 4000 stakeholder.

 

L’obiettivo degli Stati Generali è sviluppare, attraverso il metodo dell’elaborazione partecipata, una piattaforma programmatica per lo sviluppo di una green economy in Italia attraverso l’analisi dei potenziali positivi, degli ostacoli, nonché delle politiche e delle misure necessarie per migliorare la qualità ecologica dei settori strategici.

 

Il processo di elaborazione partecipata si svolge nel corso dell’intero anno attraverso l’attività di diversi Gruppi di lavoro impegnati in settori strategici per la green economy. L’intero processo vede la sua conclusione, ogni anno, in un grande evento pubblico della durata di due giorni a Rimini Fiera in occasione della manifestazione Ecomondo-Key Energy-Cooperambiente.

 

Attualmente sono 8 i gruppi di lavoro del CNGE e PLEF è l’unico membro ad avere un referente per ogni gdl:

1. Eco­‐innovazione e start-up: Federica Angelantoni,
2. Capitale naturale e contabilità non finanziaria: Emanuele Plata,
3. Energia e clima: Carlo Federici,
4. Agricoltura e alimentazione: Luigi Scognamiglio,
5. Gestione e tutela delle acque e dissesto idrogeologico: Roberto Mazzini,
6. Materiali, rifiuti ed economia circolare: Piero Cardile,
7. Mobilità sostenibile e città intelligenti: Davide Giancarlini,
8. Fondi Europei: Filippo Barberis.

 

Per leggere il report finale degli Stati Generali 2015, clicca qui.

Per rimanere aggiornati sulle attività del CNGE: www.statigenerali.org

Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page