eventi

EVENTI. A settembre torna la Settimana Europea della Mobilità

logo-sett-eu-mobility-300x202Dal 16 al 22 settembre 2011, nelle città europee che decideranno di partecipare, si terrà la Settimana della Mobilità con l’obiettivo di sensibilizzare  l’opinione pubblica circa la necessità di agire contro l’inquinamento atmosferico e acustico provocato dall’aumento del traffico motorizzato in città, migliorando la qualità della vita urbana.


La Settimana Europea della Mobilità infatti è una campagna volta a sensibilizzare i cittadini all’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile come il trasporto pubblico, la bicicletta, l’andare a piedi e ad incoraggiare le città europee a diffondere queste pratiche investendo nelle necessarie infrastrutture.

Ogni anno, dal 2002, la campagna si concentra su un tema in particolare che quest’anno è identificato nella “Mobilità Alternativa“. Focalizzando l’attenzione su questo argomento, la decima edizione della Settimana Europea della Mobilità vuole sostenere la transizione verso un sistema di trasporto efficiente attraverso la promozione di combustibili puliti e di spostamenti non motorizzati.

Il contesto urbano rappresenta la più grande sfida per la sostenibilità dei trasporti in Europa. Migliorare il sistema pubblico e privato dei trasporti a livello locale, è possibile migliorare il bilancio energetico delle città europee, le prestazioni ambientali e al tempo stesso rendere la vita urbana più sana, più sicura e più piacevole.

Per consultare l’elenco delle città che hanno scelto di partecipare all’evento clicca qui. Scoprirai che in lista ci sono anche due italiane: Alghero e Como.

Dal 2003 la Commissione Europea assegna un premio agli enti locali che si distinguono per le attività svolte nell’ambito dell’evento. Il premio viene assegnato alla città che si rivela capofila in termini di trasporto sostenibile e che comunica al meglio il messaggio della campagna ai cittadini.

La Top Ten delle città che hanno ottenuto i punteggi più alti fino al 2010:

1.       Almada (Portogallo);

2.       Murcia (Spagna);

3.       Riga (Lettonia);

4.       Budapest (Ungheria);

5.       Eindhoven (Paesi Bassi);

6.       Gävle (Svezia);

7.       León (Spagna);

8.       Östersund (Svezia);

9.       Reutte (Austria);

10.     Zagabria (Croazia).

Offrire a tutti un mezzo alternativo per spostarsi, comporta necessariamente ripensare le infrastrutture stradali delle nostre città. La Settimana Europea della Mobilità è un momento unico nel corso dell’anno per i consiglieri comunali eletti per testare le loro politiche di trasporto e presentarle ai cittadini.

Muoviamoci in modo alternativo, miglioriamo la qualità della vita nelle nostre città!

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.