notizie

ENERGIE RINNOVABILI. L’Italia dei comuni è verde

È stato presentato a Roma “Comuni Rinnovabili 2010“, il quinto rapporto di Legambiente che riassume la diffusione e lo sviluppo degli impianti di energie alternative in Italia.

I risultati sono ottenuti incrociando dati provenienti dalle amministrazioni pubbliche locali con le elaborazioni del Gestore dei servizi elettrici, i rapporti dell’Enea e le statistiche delle diverse associazioni di categoria.


Sono decine di migliaia gli impianti installati negli ultimi anni e sono altrettanti i progetti in corso di realizzazione, differenti per dimensioni e fonti energetiche utilizzate.

Il rapporto segnala che le amministrazioni locali sono molto sensibili nel cogliere le opportunità che queste nuove fonti energetiche possono offrire.


La crescita rispetto ai dati degli anni precedenti risulta decisamente positiva. Sono circa 6.993 le realtà italiane che utilizzano un impianto (solare, idroelettrico, termico, geotermico…) contro i 5.580 dello scorso anno, che erano solo poco più di 3.000 nel 2008.

Molti di questi comuni producono addirittura più energia di quanto necessitano, creando nuovi posti di lavoro e di conseguenza maggior benessere e una migliore qualità della vita per gli abitanti.


Le energie pulite si dimostrano quindi, come sottolinea Legambiente nel suo rapporto, la migliore soluzione sia per superare la crisi economica che per combattere contro i cambiamenti climatici.

Nel dossier spiccano, inoltre, 15 realtà che Legambiente ha premiato in quanto “100% rinnovabili“. Prima fra tutti Sluderno, comune di appena 1800 abitanti in provincia di Bolzano, che deve il suo successo ad una serie di impianti idroelettrici e fotovoltaici sparsi su tutto il territorio.

Cliccando sul link è possibile leggere il rapporto completo di Legambiente e l’articolo apparso su La Repubblica.

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.