comunicazioni

NOTIZIE. Consegnato il premio per l’Emporio Solidale Italiano 2019 indetto da PLEF

Siamo molto felici di segnalare che in questi giorni sono stati consegnati all’Emporio di Solidarietà della Comunità Emmanuel di Lecce i prodotti alimentari donati dal Gruppo Vegè (per un valore di 1.500 euro) come contributo previsto dal Premio “Emporio Solidale Italiano 2019” indetto da PLEF e celebrato in occasione del Green Retail Forum 2019, alla presenza dell’Assessora alle attività produttive e del commercio del Comune di Milano, Cristina Tajani.

 

Riportiamo il link all’articolo pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno oltre al video condiviso sulla pagina facebook dell’Emporio.

 

Per la nona edizione del Green Retail Forum, PLEF, insieme ai propri partner, ha infatti deciso di valorizzare la rete degli empori solidali come realtà della distribuzione del largo consumo, attivando una selezione tra tutte le strutture interessate per segnalarne una particolarmente significativa e virtuosa come esempio e campione di questo impegno da riconoscere come “EMPORIO SOLIDALE ITALIANO 2019” e premiarla pubblicamente durante il forum di Milano.

 

Per partecipare al concorso si richiedeva di compilare un breve survey online che prevedeva la raccolta di alcuni dati quantitativi e qualitativi, oltre ad una libera descrizione della realtà di ciascuno, che potesse far comprendere le motivazioni e i risultati ottenuti, considerando come prioritaria la capacità di contribuire al reinserimento del nucleo famigliare assistito, nella sua normale vita quotidiana. Le risposte sono state valutate da PLEF e dai partner del Green Retail Forum: Edizione Distribuzione Moderna (media partner), Altavia Italia (gruppo di comunicazione e publishing), GS1 Italy (organizzazione nazionale degli standard nel mercato del largo consumo), Gruppo Vegè (primo gruppo di supermercati nato in Italia), NDB-Marketing Consapevole (società di consulenza).

 

Per la selezione, sono stati assegnati punteggi maggiori per gli empori che hanno una storia più lunga e radicata, che impattano su un maggior numero di nuclei famigliari, che hanno un’offerta più durevole, che aprono più ore a settimana, che considerano più criteri di accesso, che hanno più categorie di beni in assortimento, che prevedono un maggior numero di funzioni integrative, che sono maggiormente orientati alle nuove povertà e che adottano modelli maggiormente innovativi.

 

Per conoscere i risultati del survey, clicca qui.

 

Per conoscere la descrizione dell’Emporio vincitore, clicca qui.

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.