Premio Bezzo

PREMIO BEZZO – 1° EDIZIONE (2017)

 

La prima edizione (2017) del premio nazionale in memoria al Cav. Giuseppe Bezzo, storico presidente di CODE cooperativa del CRAI, è stata rivolta agli Enti committenti di un servizio di ristorazione collettiva (scolastica, socio-assistenziale, sanitaria, etc.) che intendono rappresentare un motore di sviluppo del benessere sostenibile per la propria comunità locale.

 

Il premio istituito dall’Associazione Aregai, dall’Associazione AIQUAV e dalla Fondazione PLEF è stato dedicato a chi, con le sue scelte di acquisto, influenza la qualità e la sostenibilità del pasto “fuori casa” che, in molti casi, costituisce il momento nutrizionale più importante della giornata.

 

Il premio ha rappresentato un’occasione offerta alle comunità locali per contribuire a migliorare la qualità e la sostenibilità con un approccio a 360°, per generare impatti positivi sull’economia, l’ambiente e la società in tutto il ciclo di vita del pasto.

 

Documenti:

PREMIO BEZZO – 2° EDIZIONE (2018)

 

Il 2018 è stato proclamato ANNO NAZIONALE DEL CIBO ITALIANO dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo. Abbiamo colto questa occasione per valorizzare, attraverso la seconda edizione del Premio Bezzo, il ruolo dei ristoratori locali delle dieci città finaliste di Capitale Cultura Italiana 2020. Attraverso questo progetto è nostra intenzione incidere su un cambiamento culturale che generi ricchezza e benessere condiviso.

 

L’intento è aiutare pubbliche amministrazioni e imprese a rafforzare la cultura locale del benessere equo e sostenibile dimostrando come ci si possa orientare alla sostenibilità e generare benefici per le persone pur mantenendo e, anzi migliorando, la propria efficienza economica. Il premio BEZZO focalizza l’attenzione sul ciclo di vita di un pasto.

 

La dimostrazione dei benefici generati dalla capacità di progettazione del menu e di erogazione del servizio è resa possibile dall’uso integrato di due strumenti:

  • Il sistema di misura LICET®, basato sull’osservazione da più punti di vista (dal ristoratore con un’autovalutazione, dai clienti con una raccolta di opinioni, da una giuria con una validazione tecnica) secondo 5 valori di sostenibilità: Legame con la cultura, Innovazione, Competitività, Eco-sostenibilità e Tutela delle persone;
  • l’indicatore BES (Benessere Equo e Sostenibile) per valutare gli effetti sul territorio con metodi statistici riconosciuti a livello nazionale.

 

Obiettivi del premio BEZZO 2018:

  • Identificare il “menù più consapevole tra le proposte dei ristoratori locali delle dieci città finaliste di Capitale Italiana della Cultura 2020.
  • Imparare a progettare il menu ed il servizio di ristorazione con un nuovo approccio per rafforzare la capacità e la credibilità dei ristoratori che generano benessere e valorizzano il territorio.

 

Documenti:

 

Per saperne di più: https://www.aregai.it/sito/index.php/premio-cav-bezzo