notizie

SOCI. La rete PLEF colpisce ancora!

Sotto l’albero di Natale quest’anno troviamo una gradita sorpresa: Twist, la rete d’impresa costituita da alcuni soci della Fondazione e relativa al progetto di mobilità sostenibile diffusa ideato dal socio Vittorio Passaquindici (progetto presentato durante l’incontro allo Sporting Club di Monza organizzato da Plef ed EcoNetwork in autunno), è arrivata seconda al Bando PercorsInRete promosso dalla Camera di Commercio di Milano, ottenendo il finanziamento richiesto per lo sviluppo dell’iniziativa imprenditoriale.


Twist (Transport With Innovative Sustainable Technology) riguarda l’implementazione di un sistema di car sharing elettrico i cui obiettivi sono:


    facilitare la mobilità personale a costi contenuti
    ridurre le emissioni inquinanti
    decongestionare il traffico nel centro cittadino
    ridurre la cronica mancanza di parcheggi
    aumentare l’uso dei mezzi pubblici per entrare in città (per chi non vuole rinunciare poi a girare con l’auto)
    mettere a disposizione dei disabili un’auto funzionale alle loro necessità


Il sistema non è concorrente di quelli già presenti sul territorio, bensì complementare e focalizzato sul contesto urbano. Il progetto, che è stato presentato da Passaquindici insieme al nostro socio Arnaldo Casnaghi, esperto in bandi, si è avvalso anche della partnership di altri soci Plef: Paolo Cervari per la parte relativa al car pooling, Cristina Vannini Parenti (63 de-sign) per lo sviluppo del concept, Altavia per la comunicazione e Qnet per l’information technology.


Plef ha costituito il terreno di incontro di questi professionisti, il terreno in cui ciascuno ha seminato le proprie idee, condividendole per un obiettivo comune e virtuoso.


Complimenti a tutti i nostri associati per il risultato conseguito!


Il link della graduatoria: http://www.mi.camcom.it/c/document_library/get_file?uuid=b49f51fe-263b-4049-8d0a-8e0966d6845a&groupId=10157


1 risposta ↓

  • 1 arnaldo // 24 dicembre 2013 alle 14:20

    Senza dimenticare Alessandro Terranegra con la sua società Mediajuicelab, sempre per l’apporto informatico.

Devi fare il login per inserire un commento.