ambiente

SOCI. Share ngo premiata a Ecomondo

La green economy “made in Italy” è salita sul podio in occasione del Premio Sviluppo sostenibile 2017 che attribuisce un riconoscimento a quelle imprese che si sono particolarmente distinte per attività e impianti che producono rilevanti benefici ambientali, hanno un contenuto innovativo, positivi effetti economici e occupazionali ed hanno un potenziale di diffusione.

 

La premiazione, avvenuta a Rimini nell’ambito di Ecomondo, riguardava 3 settori: Economia circolare, Tutela e gestione delle acque, Mobilità sostenibile; accanto ai primi premi, altre 9 aziende per settore, sono risultate le migliori nella loro categoria. Tra queste, siamo lieti di segnalare il socio CS Group Spa – Share’ngo, rappresentato dal Dott. Vittorio Passaquindici, premiato per l’attivazione del primo servizio di car sharing, elettrico, a flusso libero e con prenotazione tramite smartphone, pc o tablet.

 

Per quanto riguarda le 3 prime classificate del Premio Sviluppo Sostenibile 2017:

 

Economia circolare: 3C Filati Srl (Prato) per la produzione di filati cardati di lana e misto lana riciclata, che può arrivare anche al 100% di fibre da riciclo, per l’approccio innovativo della cernita dei tessuti da riciclare in base all’affinità con le tonalità di colore desiderate, che consente di evitare trattamenti di colorazione, con conseguenti risparmi idrici ed energetici, oltre che di sostanze chimiche per la tintura.

 

Tutela e gestione delle acque: Consorzio di Bonifica Acque Risorgive (Venezia) per la riqualificazione del reticolo idrografico del bacino della Laguna di Venezia attraverso la valorizzazione, integrata, di processi naturali di fitodepurazione, di salvaguardia ed espansione delle zone umide e della biodiversità, nonché di messa in sicurezza del territorio dai rischi di alluvioni.

 

Mobilità sostenibile: Enel spa (Roma) per la realizzazione di un’infrastruttura innovativa – la colonnina V2G – che consente la ricarica bidirezionale – dalla rete al veicolo e dal veicolo alla rete – delle auto elettriche. Consente cioè di utilizzare l’auto come mezzo di accumulo di energia elettrica e non solo come utilizzatore, tenendo conto che la produzione di elettricità da fonte rinnovabile è discontinua. Questa innovazione può avere grande influenza nella diffusione delle auto elettriche e favorire la generazione di energia rinnovabile nelle città.

 

Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.