comunicazioni

SOCI. Un altro grande successo per Open House Roma

l’11 maggio scorso si è conclusa l’attesa manifestazione annuale Open House Roma organizzata dal nostro socio gemellato Open City Roma.


Nei circa 200 siti aperti gratuitamente al pubblico il 10 e l’11 maggio, 50.000 visitatori hanno potuto varcare le soglie delle meraviglie della Roma antica, moderna e contemporanea. I soli edifici aperti straordinariamente all’EUR hanno collezionato più di 5.000 ingressi, testimoniati dalle lunghe file di attesa al Palazzo della Civiltà Italiana e al Nuovo Centro Congressi.


Un’invasione pacifica dal centro storico della Roma antica, del Barocco borrominiano, degli attici con vista mozzafiato fino alle periferie in fermento culturale, passeggiando in compagnia degli oltre 350 volontari attivi ciceroni di una città che si riscopre orgogliosa del proprio patrimonio e pronta ad abbracciare la visione contemporanea degli architetti e degli artisti protagonisti di questa maratona culturale.


A chiusura della manifestazione, il direttore di Open City Roma, Davide Paterna, afferma: “l’idea che la bellezza non sia soltanto un traguardo estetico ma anche e soprattutto un mezzo per generare senso civico, dibattito e partecipazione alle scelte sul futuro della propria città, senso di appartenenza e condivisione sociale, tutto questo è Open House. E ancora una volta l’appello lanciato a Roma ha permesso la creazione di sinergie tra professionisti, istituzioni, imprese, studenti, associazioni e tantissimi cittadini pronti a contribuire alla rigenerazione culturale ed urbana.”


Sulla scia di quanto afferma Paterna, anche noi di Plef ci auguriamo che l’esperienza di Open House Roma divenga trasmissibile e riproducibile in tanti altri contesti territoriali italiani, per ridare forma alla visione delle città e del paesaggio contemporaneo, per promuovere occasioni di scambio e contaminazione tra il nostro patrimonio consolidato, storico e moderno, e l’opera degli architetti e creativi di nuova generazione.


Forse l’idea maturata in PLEF già dal 2010 di offrire, accanto all’esposizione dedicata alla nutrizione materiale dell’EXPO 2015, altri spazi da dedicare alla NUTRIZIONE IMMATERIALE è quello che ci vuole!

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.