Momentum for Change 2018 – Ecco le 15 Best Practices vincitrici

03-09-2019

L’Unfccc ha pubblicato il Rapporto annuale  “Momentum for Change 2018” con i 15 vincitori del Global Climate Action Award 2018. Si tratta di soluzioni pratiche e replicabili intraprese da governi, imprese e singoli cittadini in favore del clima.

 

L’edizione 2018 evidenzia 15 attività che si sono distinte per praticità, replicabilità, scalabilità e innovazione. Le candidature riguardano quattro settori: Planetary Health, Climate Neutral Now, Women for Results e Financing for Climate Friendly Investment.

 

Vediamo in sintesi i progetti vincitori Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

APPUNTAMENTI. Meeting di Primavera SUSDEF: Rilanciare l’economia puntando su 5 settori green

14-03-2019

Torna l’appuntamento annuale con il Meeting di Primavera della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile che quest’anno sarà dedicato al tema Rilanciare l’economia italiana puntando su 5 settori green e si terrà a Roma l’11 aprile 2019 dalle 14.30 alle 17.30 presso il Radisson Blu Hotel (Via Filippo Turati 171).

 

In occasione del Meeting verrà presentato il Rapporto Rilancio economico e dell’occupazione in Italia – Politiche e misure in 5 settori strategici della green economy – 2020-2025 sui potenziali di sviluppo della green economy attraverso 5 set di misure green da attuare nel periodo 2020-2025 con provvedimenti normativi e investimenti pubblici e privati per rilanciare economia e l’occupazione nel nostro Paese. Le 5 misure chiave prevedono: un rilancio delle fonti rinnovabili; azioni di riqualificazione energetica degli edifici privati e pubblici; potenziamento delle azioni per la circular economy; realizzazione di un programma nazionale di rigenerazione urbana; misure per la mobilità urbana sostenibile.

 

La partecipazione all’evento è aperta e gratuita. E’ necessario registrarsi al seguente link: Form di Registrazione Online | link

 

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

APPUNTAMENTI. 1° Conferenza nazionale sul futuro sostenibile delle plastiche

06-03-2019

La Federazione Gomma Plastica e Unionplast promuovono per il prossimo 5 aprile 2019, a Milano, la Prima Conferenza nazionale sul futuro sostenibile delle plastiche, che si terrà presso la Sala Bianchi del Sole 24 Ore. La conferenza vuole essere un’occasione di incontro, dibattito e confronto con l’obiettivo di definire un percorso futuro capace di coniugare crescita economica, innovazione e sostenibilità ambientale e sociale, anche attraverso la presa di coscienza dell’importanza del comportamento corretto di cittadini e consumatori nella gestione dei prodotti in plastica a fine vita. Sostengono l’iniziativa IPPR – Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo e Montello S.p.A.

 

Interverranno il Presidente di Unionplast Luca Iazzolino, il Segretario grenerale di IPPR Cristina Poggesi, Anna Bortoluzzi, esperta di LCA in Quota Sette srl, il Direttore Generale di ISPRA e VicePresidente dell’Agenzia Europea per l’Ambiente Alessandro Bratti, Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · ·

APPUNTAMENTI. Primo Rapporto sull’Economia circolare in Italia – 2019

04-03-2019

Si è recentemente tenuta a Roma la Conferenza Nazionale sull’economia circolare del Circular Economy Network, promosso dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

 

In occasione della Conferenza è stato presentato il primo Rapporto sull’economia circolare in Italia – 2019 (consultabile a questo link) che ha valutato le performance dell’Italia rispetto all’attuazione della Strategia europea sull’economia circolare, in particolare tenendo conto della produzione, del consumo, della gestione dei rifiuti, del mercato dei materiali riciclati, dei settori come la plastica e i rifiuti alimentari, degli investimenti, dell’occupazione e dell’innovazione, e fornendo anche un confronto con le principali economie europee.

 

L’Italia rimane prima in Europa nell’indice complessivo di circolarità (103 punti), Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · ·

NOTIZIE. Sottoscritta la Carta per l’economia circolare

25-02-2019

Confindustria, Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani, CLAAI, Confcommercio, Confesercenti, Confagricoltura, Confcooperative, Legacoop e ConfApi hanno sottoscritto la “Carta per la sostenibilità e la competitività delle imprese nell’economia circolare” (link). Per affrontare le nuove sfide ambientali e cogliere le opportunità offerte dalla digitalizzazione dei processi produttivi e di consumo, è necessario un cambio di approccio da parte di tutti gli stakeholders e il coinvolgimento del sistema economico nel suo complesso.

 

Il documento individua 10 linee di intervento e punti programmatici che, attraverso un percorso di impegni concreti, sarà la base per l’avvio di un confronto con gli interlocutori istituzionali. I 10 punti affrontano aspetti di carattere regolatorio, normativo, economico e tecnologico, dall’abbattimento delle barriere burocratiche, alla necessità di favorire investimenti in ricerca e innovazione, fino ad arrivare ad una capacità impiantistica virtuosa. La carta per l’economia circolare è un primo impegno condiviso per lo sviluppo e la competitività delle imprese italiane in tema di economia circolare.

 

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

INIZIATIVE. Torna “M’illumino di meno” per promuovere stili di vita sostenibili

24-02-2019

M’illumino di Meno è la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili. Un’iniziativa simbolica e concreta che fa del bene al pianeta e ai suoi abitanti.

 

M’illumino di Meno torna il primo Marzo 2019 ed è dedicata all’economia circolare. L’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose. Perché le risorse finiscono, ma tutto si rigenera: bottiglie dell’acqua minerale che diventano maglioni, carta dei giornali che ritorna carta dei giornali, una cornetta del telefono diventa una lampada, fanghi che diventano biogas.

 

M’illumino di Meno è diventata la festa degli stili di vita sostenibili e anche PLEF coglie l’occasione di questa giornata per invitare il proprio network a far sì che la scelta di adottare comportamenti e stili di vita sostenibili non sia valida solo per un giorno, ma si traduca in quotidianità.

 

→ Nessun commento Tags: · · ·

ECONOMIA. Rapporto Italia del Riciclo 2018 e Documento consolidato per la misurazione dell’economia circolare

17-01-2019

Il 19 dicembre 2018 è stato presentato a Roma il rapporto annuale “L’Italia del Riciclo 2018” promosso e realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da FISE UNICIRCULAR (Unione Imprese Economia Circolare). Il rapporto, giunto alla sua nona edizione, rappresenta un quadro complessivo aggiornato sul riciclo dei rifiuti nel nostro Paese, individuando le dinamiche europee e internazionali dei mercati dei materiali riciclati e le tendenze in atto, e ricostruendo un’analisi delle dimensioni e delle caratteristiche quali-quantitative della movimentazione dei rifiuti che interessa l’Italia.

 

Per conoscere gli highlights sulle singole filiere del riciclo e per una sintesi dei principali interventi realizzati durante la presentazione del rapporto, rimandiamo all’articolo pubblicato da Andrea Gasperini, responsabile area Sostenibilità di Aiaf e socio PLEF, per l’Osservatorio ESG. Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

Forum Sostenibilità – Cosa occorre all’economia circolare per affermarsi come modello di sviluppo del paese

14-12-2018

Le opportunità dell’economia circolare sono state al centro del Forum Sostenibilità organizzato da 24 Ore Business School in collaborazione con il Sole 24 Ore. Il nodo della discussione ha riguardato in particolare il rapporto tra strategie e normative: le prime hanno difficoltà ad avere una traduzione normativa, le seconde vengono emanate senza una strategia chiara e sono di breve durata. Lo ha sottolineato Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile: «La sostenibilità è anche una sfida economica, non solo ecologica. Infatti l’economia circolare non parte dal nulla, è un salto di qualità di un processo avviato da tempo e ha come risultato una maggiore competitività economica, di materie prime, di energia. Il paradosso che viviamo è che le strategie sono ormai più o meno definite, come il caso dell’end of waste i cui criteri sono comuni in tutta Europa, ma vi è una farraginosità evidente a tradurle in normativa».

 

«Il modello dell’economia circolare – ha affermato Andrea Bianchi, direttore politiche industriali Confindustria – è essenziale per il sistema manifatturiero italiano. Su questo tema negli ultimi vent’anni abbiamo fatto importanti passi avanti: il 55% degli imballaggi viene riciclato, mentre a livello complessivo siamo al 50% di riciclo dei materiali. L’Italia è ai vertici nell’indice di produttività dei materiali per due elementi fondamentali: una vocazione naturale del sistema manifatturiero a essere virtuoso nel recupero dei materiali (si pensi per esempio al distretto di Prato per il tessile) e l’aver accolto nel 1996 da parte di Confindustria la sfida per una responsabilità estesa dell’impresa facendosi carico dei costi dello smaltimento, avendo dato vita ai vari consorzi».

 

«L’Italia è leader nella gestione dei rifiuti da imballaggio – ha ricordato il presidente Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

APPUNTAMENTI. Presentazione Rapporto “L’Italia del Riciclo 2018”

22-11-2018

Il 19 dicembre 2018 si terrà a Roma, dalle ore 9:00 alle ore 13:30, presso la Sala Nazionale Spazio Eventi (Via Palermo 10), la presentazione del Rapporto “L’Italia del Riciclo 2018”, nona edizione del report annuale sul riciclo ed il recupero dei rifiuti, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e FISE UNICIRCULAR.

 

Durante l’incontro verrà presentato il quadro complessivo aggiornato sul riciclo dei rifiuti in Italia, sulle tendenze in atto e sulle dinamiche europee e internazionali. Verrà inoltre illustrato un approfondimento sulla movimentazione dei rifiuti all’interno del territorio nazionale e verso l’estero, vista come un’opportunità per chiudere il ciclo di gestione dei rifiuti.

 

La partecipazione all’evento è aperta e gratuita. Per confermare la propria presenza è necessario registrarsi a questo link.

 

→ Nessun commento Tags: · · · ·

ATTUALITA’. La discussione politica sugli inceneritori: un caso esemplare di come in Italia la gestione dei rifiuti sia ignorata

21-11-2018

Riportiamo qui di seguito l’editoriale di Edo Ronchi relativo all’attuale discussione politica sugli inceneritori. Il pensiero PLEF converge con la visione di medio lungo termine sostenuta dal presidente SUSDEF (e coordinatore del Consiglio Nazionale Green Economy), sottolineando la centralità dell’obiettivo della riduzione dello smaltimento in discarica.

 

Quindi il problema della gestione dei rifiuti in Italia sarebbe oggi di fronte ad una scelta decisiva: 100 inceneritori, almeno uno in ogni provincia?

 

Cominciamo con alcuni numeri (rapporto sui rifiuti urbani ISPRA 2017): in Italia il 46% dei rifiuti urbani è riciclato (il 26% con recupero di materia e il 20% con trattamento biologico e compostaggio); il 25% è smaltito in discarica e il 20% è incenerito o coincenerito, l’8% è gestito in altro modo (biostabilizzato, per la copertura di discariche ecc.) e l’1% viene inviato all’estero.

 

Stiamo per recepire una nuova direttiva europea per lo sviluppo dell’economia circolare che ci obbligherà a ridurre la produzione di rifiuti, a riciclare, entro il 2030, almeno il 65% dei rifiuti urbani e a ridurre lo smaltimento in discarica a non più del 10%. Dovremo quindi prendere provvedimenti per ridurre gli sprechi alimentari, ridurre l’uso di prodotti e contenitori monouso, contrastare l’obsolescenza programmata e puntare su prodotti a più lunga durata, rafforzare la riparabilità e il riutilizzo. E adottare misure per far crescere il riciclo, aumentando e migliorando le raccolte differenziate, la riciclabilità dei prodotti, le tecnologie e gli impianti di trattamento e riciclo. Così facendo, come sta già avvenendo in diverse province, si supererà il minimo del 65% e si arriverà almeno al 70% di rifiuti urbani riciclati Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·