SOCI. Il Barometro di ALTAVIA sul valore dello Shopper

09-06-2017

Al secondo anno di attività del “BAROMETRO DEI VALORI DELLO SHOPPER”, il socio ALTAVIA ITALIA ha presentato nello spazio aperto della sua sede milanese sui Navigli, sempre più spazio di discussione aperta alla cittadinanza e alla cultura, come dimostra anche la bella mostra della pittrice Ferrari, i risultati della ricerca su 3.000 interviste on line per 160 insegne in 8 settori.

 

I valori emergenti nell’anno 2017 verso l’anno precedente sono MODERNITA’ e TEMPO. Quasi secondario è il ranking delle insegne nei vari settori; l’interesse si sposta su come le insegne comunque si muovono e sembra che tutte si muovano quasi stimolate da questa stessa tendenza di ricerca sui valori. Non è poco perché la mappa degli orientamenti è passare dal tangibile all’intangibile e dal transazionale al relazionale, che noi di PLEF sappiamo essere parte del nuovo paradigma verso la sostenibilità.

 

Allora l’interesse è andare in profondità e ciascuna insegna lo farà con ALTAVIA; noi possiamo farlo con le testimonianze delle insegne presenti – Rinascente, Zalando, Ikea – ciascuna delle quali presenta caratteristici esempi di modernità: Rinascente con il posizionamento di ENTARTAINER, Zalando con l’iperconcentrazione sulla RELAZIONE MOBILE e Ikea con la PERSONALIZZAZIONE di DESIGN.

 

Giovani manager per giovani soluzioni che guardano al futuro, come ALTAVIA ha voluto sottolineare con una sua start up basata a San Francisco e sapientemente intervenuta in diretta video da un centro commerciale in cui l’assortimento è anche fatto da start up ospitate.

 

Che poi Esselunga sia la prima del grocery, IKEA nell’Home e Deco, Amazon nell’abbigliamento e Bricoman nel bricolage, questa è pura cronaca utile per le “gite di shopping”.

 

Emanuele Plata

 

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · ·

INIZIATIVE. Il Cash Mob etico come strumento per connettere Grande Distribuzione e Territorio

30-11-2016

Riportiamo qui di seguito l’articolo pubblicato sul magazine del socio Distribuzione Moderna, in cui Luca Raffaele, project manager del gemellato NexT, mette in evidenza le caratteristiche e i vantaggi del Cash Mob Etico per la Grande Distribuzione.

 

L’iniziativa lanciata da Next, che si avvale anche della collaborazione di PLEF, sta evidenziando come tali tipi di iniziative riescano a “incidere nelle pratiche quotidiane di consumo, non solo sensibilizzando e attivando i cittadini, ma anche ricollegando diverse “anime” dell’economia che non reputavano la GDO un luogo dove poter attivare percorsi di formazione e sviluppo“.

 

Leggi tutto l’articolo!

  Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

SOCI. Distribuzione Moderna presenta la propria guida al retail italiano

10-03-2016

E’ da poco online la prima edizione della “Guida alle Centrali d’acquisto e ai Gruppi distributivi alimentari in Italia 2016” realizzata dal socio Distribuzione Moderna in collaborazione con Zeta Consulting,  che prende in esame una quarantina di operatori, fra gruppi, insegne e imprese.

 

La guida, liberamente consultabile sul web, rappresenta uno strumento efficace per un facile approccio al mondo della distribuzione moderna e, a differenza di altri prodotti editoriali di tipo cartaceo, destinati a invecchiare velocemente in un mondo distributivo in rapida e continua evoluzione, è in grado di essere costantemente aggiornata e di recepire correzioni e integrazioni delle informazioni riportate. Insomma, un cantiere sempre aperto dove trovare informazioni aggiornate sui protagonisti della Gdo.

 

Per consultare la guida, cliccate questo link

 

→ Nessun commento Tags: · · ·

SOCI. Convegno ECR sull’impatto dell’Out of Stock

10-03-2016

La disponibilità dei prodotti a scaffale – OSA, Optimal Shelf Availability – è un processo strategico per le imprese del largo consumo, su cui il nostro socio Indicod-ECR Italia lavora da tempo per individuare buone pratiche e strumenti di supporto, che verranno presentati nel corso del convegno Scaffali vuoti? Vendite perse e clienti insoddisfatti. Il coraggio di chi OSA”, in programma il prossimo 4 maggio 2016 a Milano. In particolare saranno presentati:

 

  • Il tool di verifica dei livelli di stock e di vendita.
  • I dati dell’osservatorio “Barometro OSA” (Optimal Shelf Availability) un sistema condiviso di monitoraggio mensile di sistema dell’OSA per industria e distribuzione.
  • La ricerca sul comportamento dei consumatori per comprendere il comportamento del consumatore di fronte alle rotture di stock, l’evoluzione delle sue aspettative e le sue abitudini.

 

Solo a gennaio 2016, il 4,2% del totale vendite GDO sono le vendite perse perché il prodotto non è disponibile sullo scaffale del supermercato. Ed è solo uno degli impatti che limpatto dell’out-of-stock provoca lato retailer. Molti altri impattano sulle imprese di produzione. E sul consumatore: come si comporta quando non trova sullo scaffale il prodotto che cerca?

 

Per saperne di più: http://gs1it.org/eventi/il-coraggio-osa/

 

→ Nessun commento Tags: · · · ·

APPUNTAMENTI. Green Retail Forum & Expo 2015

18-05-2015

Cari Amici,
manca un mese esatto alla quinta edizione del Green Retail Forum & Expo, l’appuntamento di Planet Life Economy Foundation interamente dedicato alla Distribuzione Sostenibile.

(clicca sull’immagine per conoscere il programma dell’edizione di quest’anno)

Il Green Retail Forum nasce infatti nel 2011 per favorire da un lato l’incontro tra GDO/GDS e i fornitori di soluzioni sostenibili per il mondo distributivo, dall’altro Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

PETIZIONE. Riduciamo lo spreco alimentare!

30-04-2015


Cari Amici,

come ben ricorderete, ci stiamo impegnando da tempo, insieme alla socia bresciana Marina Borghetti (UPPT – Un Pane Per Tutti), nella lotta allo spreco alimentare, uno dei più grandi paradossi dell’ultimo secolo.


Oggi vogliamo compiere un altro passo: rendere la donazione delle eccedenze alimentari una pratica sempre più diffusa nella GDO.


Per sensibilizzare l’intera popolazione, con il prezioso supporto della Senatrice Laura Puppato e la sua associazione “Un’altra idea di mondo”, abbiamo pubblicato online una petizione per raggiungere questo obiettivo.


Rendiamo pertanto evidente il link che rimanda al sito di Change.org, dove potrete leggere e sottoscrivere, come già hanno fatto 15 primi firmatari, la nostra PETIZIONE.


Vi chiediamo gentilmente di diffondere la comunicazione a tutti i vostri contatti.


Contiamo sul vostro supporto,

Grazie a tutti!

→ Nessun commento Tags: · · · ·

RETAIL. Le insegne italiane più innovative

06-09-2011

Di quale “reputazione” godono brand ed insegne italiane? Quali di queste sono in grado di comunicare nella maniera corretta e attirare l’attenzione della cosiddetta business community?
A questi quesiti ha cercato di dare risposta l’ultima indagine di Popai Italia sulle insegne italiane e i risultati sono stati in alcuni casi davvero sorprendenti. Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · ·