PLEF al Festival ASviS per discutere sul ruolo dei Territori per la rigenerazione sostenibile del Paese

25-09-2020

Nel giugno 2020, durante l’acceso dibattito in merito alla ripresa economica del Paese a seguito dell’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus, PLEF ha pubblicato il documento dal titolo Rigenerare i territori e le Pmi di territorio per rigenerare il Paese, imperniato sulla centralità dei territori per uno sviluppo sostenibile dell’Italia, suscitando l’interesse di diversi esponenti del mondo accademico, politico, amministrativo e del Terzo settore.

 

Il 26 settembre 2020 PLEF ha organizzato un dibattito pubblico chiedendo ad alcuni di loro di esprimere la propria opinione sul tema Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · · ·

ASviS: necessario un piano strategico per rendere l’Italia resiliente, giusta e sostenibile

23-09-2020

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) è l’occasione non solo per definire politiche coerenti nella direzione della sostenibilità economica, sociale e ambientale, ma anche per dotarsi di istituzioni in grado di programmare il futuro del Paese a lungo termine. Le risorse del Next Generation EU (oltre 200 miliardi di euro), insieme agli altri fondi europei e nazionali, tra cui quelli derivanti dalla riconversione di 19 miliardi di sussidi dannosi per l’ambiente verso una trasformazione del sistema produttivo nella direzione del Green new deal, costituiscono un’opportunità senza precedenti, da non sprecare. Ma per realizzare tale sinergia è indispensabile uno sforzo istituzionale anch’esso senza precedenti, che coinvolga lo Stato, le Regioni e gli enti locali, le forze economiche e sociali, e tutta la società, compresi i giovani. Questo, in estrema sintesi, è il messaggio emerso dall’evento inaugurale del Festival dello sviluppo sostenibile.

 

L’evento di apertura ha mostrato che gli italiani, a causa della crisi generata dalla pandemia, sono più che nel passato orientati allo sviluppo sostenibile: sempre più pressante è la richiesta alla politica di affrontare alla radice le cause profonde degli shock ambientali, sanitari, economici e sociali che si sono manifestati negli ultimi dieci anni Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

Le proposte dell’Alleanza in relazione al Recovery Plan europeo

14-09-2020

Il Portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini, invitato in audizione alla VIII Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, ha presentato le proposte di ASviS per l’utilizzo delle risorse europee: accelerazione della transizione digitale ed ecologica come driver per lo sviluppo sostenibile, protezione del capitale naturale, base della salute, del benessere e del modello di sviluppo, miglioramento per la didattica a distanza per garantire l’accesso alla conoscenza, la qualità dell’apprendimento, la riduzione delle disuguaglianze e offrire anche agli adulti occasioni di formazione continua. Sono alcune delle priorità per l’utilizzo dei fondi europei indicate da Giovannini, a cui se ne aggiungono altre come la semplificazione delle procedure amministrative per un’attivazione rapida degli investimenti pubblici, anche in vista di un uso tempestivo dei fondi europei, il ripensamento del ruolo dello Stato per la salvaguardia dei beni comuni e la promozione di comportamenti economici orientati al benessere di tutti, la salvaguardia e il rafforzamento dell’infrastruttura culturale per favorire una relazione integrata fra mondi della cultura, dell’educazione e del turismo Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

Le proposte ASviS agli Stati Generali

20-06-2020

Inserire nella Costituzione il principio dello sviluppo sostenibile; emanare un atto di indirizzo ai ministri che espliciti la loro responsabilità per il conseguimento dell’Agenda 2030, come fatto dalla Presidente della Commissione europea; inserire nella Relazione illustrativa delle proposte di legge una valutazione dell’impatto atteso sui 17 Obiettivi e sui singoli Target; estendere alle imprese di media e grande dimensione l’obbligo della rendicontazione non finanziaria; istituire presso la Presidenza del Consiglio un organismo permanente di consultazione della società civile per eliminare le disuguaglianze di genere. Queste alcune delle proposte per la governance delle politiche di rilancio che l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) ha presentato agli Stati Generali, insieme a proposte specifiche orientate al rilancio del Paese nell’ottica di uno sviluppo più sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

Proposte PLEF per la FASE 2 inviate alla Task Force governativa

17-04-2020

Dagli scambi continuativi con molti Soci PLEF sono emersi dei temi considerati prioritari che, nello spirito della FASE 2 dell’emergenza Coronavirus che ci apprestiamo ad affrontare, si è ritenuto utile mettere a disposizione della Task Force governativa per le proposte d’intervento.

 

Ringraziando tutti i Soci che hanno inviato il loro prezioso contributo, alleghiamo il documento PLEF trasmesso ai Proff. Maggino e Giovannini, impegnati nella Task Force.

 

Guarda il documento con le proposte PLEF.

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

MEF – Inviata al Parlamento la Relazione Bes 2020

25-02-2020

La “Relazione sugli indicatori di benessere equo e sostenibile 2020” inviata al Parlamento martedì 18 febbraio dal ministero dell’Economia e delle finanze (Mef) rappresenta un salto di qualità per l’evidente impegno di approfondimento degli effetti sul benessere collettivo delle più importanti norme varate in questi mesi.

 

L’anno scorso la proiezione era limitata a quattro indicatori, mentre quest’anno si è aggiunta la “speranza di vita in buona salute”. Anche se per la proiezione degli altri sette indicatori del Bes i lavori sono ancora in corso, l’analisi è comunque più approfondita.

 

Leggi il comunicato del Mef.

 

Leggi la relazione.

 

→ Nessun commento Tags: · · ·

SONDAGGIO. Il capitalismo non risolverà le sfide del futuro

30-01-2020

Cala la fiducia dei cittadini, soprattutto europei, nei confronti dell’attuale sistema economico e delle istituzioni. È quanto rileva l’Edelman Trust Barometer 2020, l’indagine su 34mila persone di 28 Paesi, presentata al recente World Economic Forum di Davos. La maggior parte degli intervistati non pensa che tra cinque anni starà meglio e più della metà (56%) crede che il capitalismo nella sua forma attuale stia apportando più danni che benefici al mondo.

 

La sfiducia nasce da un crescente senso di iniquità e ingiustizia. Il governo, tra le istituzioni, è considerato il meno equo: il 57% della popolazione afferma che serve gli interessi di pochi mentre solo per il 30% si occupa degli interessi della collettività. Sullo sfondo, profondi timori per il futuro: l’83% dei dipendenti afferma di temere per il posto di lavoro, attribuendo alla gig economy le cause del declino: recessione incombente, mancanza di competenze, concorrenti stranieri più competitivi e delocalizzazione. In tale contesto, si renderà necessaria una maggiore cooperazione tra le istituzioni, tuttavia solo un terzo pensa che ciò avverrà. La maggior parte degli intervistati (83%) ritiene che sia dovere delle imprese pagare salari dignitosi e investire sulla formazione dei lavoratori minacciati dall’automazione dei processi produttivi, eppure meno di un terzo delle persone è fiducioso che ciò verrà fatto. Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

Prima riunione della Cabina di Regia “Benessere Italia”

21-01-2020

Il Presidente del Consiglio Conte ha presieduto ieri, 20 gennaio, a Palazzo Chigi la prima riunione della Cabina di Regia “Benessere Italia”, con la partecipazione del rappresentante nominato a sovraintenderne i lavori, la prof.ssa Filomena Maggino, e dei rappresentanti delegati da ciascun Ministro.

 

La riunione è stata occasione per definire le linee di azione della Cabina, che sarà organo di supporto tecnico-scientifico al Presidente del Consiglio nell’ambito delle politiche del benessere e della valutazione della qualità della vita dei cittadini, coordinando e monitorando le attività specifiche dei Ministeri, assistendo Regioni, Province autonome ed Enti locali nella promozione di buone pratiche ed elaborando specifiche metodologie per la rilevazione e la misurazione degli indicatori della qualità della vita Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · ·

NOTIZIE. Pubblicato il manuale operativo sul BES nato dall’esperienza del Premio Bezzo

31-05-2019

Il progetto editoriale “Guida per il rapporto del BES (Benessere Equo e Sostenibile) organico per comuni. Manuale applicativo” è maturato all’interno del Premio Bezzo curato da PLEF, AREGAI e AIQUAV. Dal lavoro svolto dal ricercatore Demetrio Bova per il rapporto sull’Indicatore BES di Casale Monferrato, vincitrice della prima edizione del Premio, è nata l’idea di estendere questo esercizio anche alle altre amministrazioni locali. Come? Pubblicando un manuale operativo che servisse loro per procedere autonomanente nella misurazione, programmazione e comunicazione della propria strategia di sviluppo sostenibile.

 

Questo volume, infatti, si rivolge direttamente ai Comuni, che possono dotarsi di un sistema di indicatori per la programmazione strategica di sviluppo equo e sostenibile e quindi per il benessere della propria comunità. Il testo permette loro, passo per passo, di poter agevolmente misurare il proprio BES, un utile strumento di analisi e programmazione Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

FINANZA. Sempre più italiani scelgono investimenti sostenibili

14-01-2019

I risultati del sondaggio “Legg Mason global investment 2018“, svolto recentemente in 17 Paesi diversi, conferma che quella degli investimenti sostenibili è una tendenza in continua crescita: ben il 45% degli investitori a livello globale, infatti, dichiara che nei prossimi 5 anni aumenterà la sua allocazione in investimenti Esg.

 

Per gli italiani non è diverso: non solo il 46% prevede di investire di più in prodotti di investimento sostenibili nel prossimo quinquennio, ma già oggi quasi uno su due (47%) sceglie fondi e società in funzione anche di considerazioni ambientali, sociali e di governance. E ben il 93% ritiene che i fund manager dovrebbero monitorare attivamente le aziende in cui investono per assicurarsi che agiscano in maniera responsabile.

 

Tuttavia ci sono ancora numerosi ostacoli, il più grande dei quali, secondo gli investitori italiani, è rappresentato dalla scarsità di informazioni, citata dal 29% dei partecipanti. Altri fattori Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · ·