APPUNTAMENTI. La politica italiana e l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. A che punto siamo?

28-02-2019

Mercoledì 27 Febbraio si è tenuto a Roma un convegno presso la Camera dei Deputati, in cui l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) ha presentato l’esito delle proprie analisi sulle coerenze della nuova legge di bilancio con i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU, alla presenza del Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, e del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

 

Planet Life Economy Foundation era presente a quel convegno, anche perché partecipa sin dall’inizio ai lavori dell’Alleanza, costituitasi nel 2016, ed è presente in diversi gruppi di lavoro sui singoli obiettivi.

 

L’importanza del tema della Sostenibilità è per altro un tema di fortissima attualità presso tutti i pubblici e, per quanto riguarda la popolazione italiana, oltre l’80% della gente [1] si dichiara favorevole alle politiche che sostengono uno Sviluppo Sostenibile. Questa ricerca dimostra che gli sforzi operati dalla nostra Fondazione dal 2003 e nei sedici anni della sua attività, hanno lasciato un segno davvero sostanziale alla conoscenza e all’evoluzione culturale di questo tema, soprattutto per quanto riguarda le strategie evolutive delle Imprese e dei territori, le relative politiche industriali e le implicazioni sui mercati e sugli stili di consumo. Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · ·

SOCI. Lo Studio VNZ conferma il proprio sostegno al Festival Internazionale delle Luci CidneON

06-02-2019

Anche quest’anno il socio VNZ, società di consulenza strategico-economica e organizzativa, sosterrà in qualità di sponsor il Festival Internazionale delle Luci CidneON (www.cidneon.com) che si terrà a Brescia in Castello sul colle Cidneo dall’8 al 16 febbraio 2019.

 

Il Festival, promosso dal Comitato Amici del Cidneo Onlus, di cui il Prof. Marco Vitale è tra i fondatori e membro del Consiglio Direttivo, è giunto alla sua terza edizione dopo il grandissimo successo delle scorse edizioni che hanno portato in Castello, rispettivamente, 150 mila (2017) e quasi 300 mila visitatori (2018).

 

Come lo scorso anno il Festival sarà gratuito Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · ·

ISTAT. Presentazione Rapporto BES 2018

20-12-2018

Giunto alla sesta edizione, il Rapporto Bes offre un quadro integrato dei principali fenomeni economici, sociali e ambientali che caratterizzano il nostro Paese, attraverso l’analisi di un ampio set di indicatori suddivisi in 12 domini. PLEF, impegnata fin dalle origini ad accompagnare le imprese in strategie rispettose dei vincoli di sostenibilità per la costruzione di valore durevole e benessere nelle comunità, da diversi anni promuove l’utilizzo di tale strumento per un ragionamento molto semplice:

– le attività d’impresa si misurano in valore aggiunto e contribuiscono al PIL, ma altrettanto si misurano in impatti sul benessere e contribuiscono al BES,
– l’efficacia dell’attività d’impresa si misura in primo luogo nel suo territorio con la coerenza del proprio posizionamento strategico rispetto a quello del territorio stesso,
– gli effetti dell’attività d’impresa in termini di valore aggiunto e di impatto sul benessere devono essere letti rispetto al PIL e al BES del territorio.

 

Inoltre l’evoluzione, dalla sperimentazione alla pubblicazione del rapporto BES per l’Italia (2013), e la sua successiva adozione nella legge di bilancio annuale e nel DEF (2017) per la valutazione dello stato del paese e delle politiche adottate e da adottare Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

SINTESI. Conferenza FEEM – Leadership locale come motore dello sviluppo

04-12-2018

La Conferenza “Per un’Italia sostenibile: leadership locale come motore dello sviluppo” (28 novembre 2018) organizzata dalla Fondazione ENI Enrico Mattei, è stata dedicata all’analisi delle sfide e degli obiettivi di sviluppo sostenibile con particolare attenzione all’aspetto della leadership locale, rappresentata da diversi politici, e alla presentazione dell’SDSN Italia SDGs City Index quale strumento di monitoraggio per i capoluoghi italiani rispetto al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda ONU al 2030.

 

Tale accostamento è risultato particolarmente vincente in quanto ha messo a confronto le esigenze e problematiche dei governi locali (ma non solo) con il lavoro dei ricercatori, che mettono a disposizione strumenti di monitoraggio per la valutazione e la programmazione. Schimdt-Traub, executive director di SDSN, insieme ad una panoramica dei risultati italiani, ha ricordato che gli SDGS sono 1) una report card che ricorda il cosa e il come farlo 2) uno strumento di mobilitazione degli attori a diversi livelli e 3) un memo per ricordarsi i motivi per cui bisogna cambiare. Ha sottolineato come negli Stati Uniti diverse città, fra cui New York, hanno cominciato a utilizzare gli SDSN producendo report annuali in grado di generare forza e comunità attorno agli SDGS Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · · ·

ATTUALITA’. La discussione politica sugli inceneritori: un caso esemplare di come in Italia la gestione dei rifiuti sia ignorata

21-11-2018

Riportiamo qui di seguito l’editoriale di Edo Ronchi relativo all’attuale discussione politica sugli inceneritori. Il pensiero PLEF converge con la visione di medio lungo termine sostenuta dal presidente SUSDEF (e coordinatore del Consiglio Nazionale Green Economy), sottolineando la centralità dell’obiettivo della riduzione dello smaltimento in discarica.

 

Quindi il problema della gestione dei rifiuti in Italia sarebbe oggi di fronte ad una scelta decisiva: 100 inceneritori, almeno uno in ogni provincia?

 

Cominciamo con alcuni numeri (rapporto sui rifiuti urbani ISPRA 2017): in Italia il 46% dei rifiuti urbani è riciclato (il 26% con recupero di materia e il 20% con trattamento biologico e compostaggio); il 25% è smaltito in discarica e il 20% è incenerito o coincenerito, l’8% è gestito in altro modo (biostabilizzato, per la copertura di discariche ecc.) e l’1% viene inviato all’estero.

 

Stiamo per recepire una nuova direttiva europea per lo sviluppo dell’economia circolare che ci obbligherà a ridurre la produzione di rifiuti, a riciclare, entro il 2030, almeno il 65% dei rifiuti urbani e a ridurre lo smaltimento in discarica a non più del 10%. Dovremo quindi prendere provvedimenti per ridurre gli sprechi alimentari, ridurre l’uso di prodotti e contenitori monouso, contrastare l’obsolescenza programmata e puntare su prodotti a più lunga durata, rafforzare la riparabilità e il riutilizzo. E adottare misure per far crescere il riciclo, aumentando e migliorando le raccolte differenziate, la riciclabilità dei prodotti, le tecnologie e gli impianti di trattamento e riciclo. Così facendo, come sta già avvenendo in diverse province, si supererà il minimo del 65% e si arriverà almeno al 70% di rifiuti urbani riciclati Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

PLEF. Riflessioni sulla Green Economy dopo gli Stati Generali di Ecomondo

12-11-2018

Una settimana fa si è aperta la settima edizione degli Stati generali della Green Economy. In questi anni la manifestazione ha visto la partecipazione di sempre più persone e come PLEF abbiamo visto avvicendarsi ben 4 diversi ministri dell’Ambiente: Clini, Orlando, Galletti ed ora Costa.

 

Il tema centrale quest’anno è stato “Green Economy e nuova occupazione per il rilancio dell’Italia” e lo stimolo per molti era il confronto con le priorità della nuova legislatura. Sette sono state le priorità presentate da Edo Ronchi a nome del Consiglio Nazionale della Green Economy, di cui PLEF è parte attiva:
1) rilanciare le rinnovabili e l’efficienza per la sfida climatica,
2) puntare sull’economia circolare grazie alle direttive europee,
3) promuovere la qualità ecologica delle imprese italiane,
4) assicurare un’agricoltura sostenibile,
5) cambiare la mobilità urbana,
6) programmare a livello nazionale le green cities,
7) valorizzare il capitale naturale.

 

Le evidenze raccolte sono: che le emissioni di CO2 sono in aumento, che il disastro ecologico in Italia è senza fine, che non ci sono risorse prioritarie per gli impegni di Parigi Cop21 Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · ·

Convegno ISTAT e PLEF: Le imprese italiane e lo sviluppo sostenibile – 23 ottobre 2018

23-10-2018

Presentare i risultati ottenuti dalla collaborazione tra l’Istituto Nazionale di statistica Istat e la Fondazione PLEF (Planet Life Economy Foundation) sul tema dello sviluppo sostenibile delle imprese e raccogliere ulteriori bisogni informativi dei portatori di interesse collegati al tema: questi gli obiettivi del convegno scientifico che si è tenuto a Roma il 23 ottobre, ore 10:15, presso l’Aula Magna dell’Istat, in via Cesare Balbo 14.

 

Nel corso dell’evento sono stati proposti alcuni indicatori sperimentali, elaborati utilizzando fonti di tipo statistico e amministrativo, utili nella prospettiva di costituire un sistema statistico tematico sulla sostenibilità e le imprese, supportato anche da Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

AMBIENTE. Nuovo rapporto ISPRA sul dissesto idrogeologico

06-09-2018

L’edizione 2018 del Rapporto sul dissesto idrogeologico in Italia, la seconda dedicata a questo tema, fornisce il quadro di riferimento aggiornato sulla pericolosità per frane e alluvioni sull’intero territorio nazionale e presenta gli indicatori di rischio relativi a popolazione, famiglie, edifici, imprese e beni culturali Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · ·

ASVIS. Il successo del Festival come leva per incalzare la classe politica sull’Agenda 2030

24-07-2018

Riportiamo l’editoriale di Enrico Giovannini, portavoce ASviS, che, forte del successo ottenuto dal Festival dello Sviluppo Sostenibile, ribadisce l’impegno dell’Alleanza nell’incalzare Governo e Parlamento a porre l’Agenda 2030 al centro delle proprie decisioni.

 

Il successo dell’edizione 2018 del Festival dello sviluppo sostenibile, misurato in termini di numero di eventi (oltre 700), di partecipazione, di visibilità e di contatti attraverso i social media è stato francamente straordinario. Chi si intende dell’organizzazione di Festival nel nostro Paese ha riconosciuto che l’ASviS ha “inventato” una nuova formula, fortemente innovativa, anche se molto impegnativa sul piano organizzativo. Il coinvolgimento di centinaia di organizzazioni in tutta Italia, il ruolo attivo giocato dalle Università, l’apertura di “piazze” dello sviluppo sostenibile in alcune grandi città, la diffusione del video del Festival negli aeroporti, nei treni e nelle stazioni ferroviarie, negli stadi di calcio, Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · ·

PLEF. Avviati i contatti con il Finnish Environment Institute (SYKE)

20-07-2018

Dopo aver ospitato il finlandese Allan Johansson, professore emerito della Clean Technology, nella serata di Comitato Scientifico dedicata al tema del rapporto tra TERRITORIO ED ECONOMIA SOSTENIBILE, la Fondazione ha avviato i contatti con il Finnish Environment Institute (SYKE) – istituto di ricerca composto da esperti con competenze multidisciplinari per la risoluzione di problematiche relative agli impatti dell’attività umana sull’ambiente – per uno scambio di informazioni atto a confrontare i rispettivi modelli di business sostenibili.

 

I contatti hanno così portato all’elaborazione di un primo documento che PLEF ha affidato al giovane studente americano Ryan Brenden, per il suo stage formativo in Italia.

 

Riportiamo la breve panoramica (e confronto) sulla Sostenibilità in Finlandia e in Italia:

A Brief Overview of Sustainability in Italy versus Finland

 

oltre ad una breve analisi di confronto tra la Sostenibilità in Italia e negli Stati Uniti d’America:

A Brief Overview of Sustainability in Italy versus the United States

 

→ Nessun commento Tags: · · · · · ·