AMBIENTE. Pubblicato il primo rapporto sullo stato del Capitale naturale

18-05-2017

E’ stato pubblicato sul sito del ministero dell’Ambiente il primo rapporto sullo stato del Capitale naturale, consegnato a febbraio al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e al Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. Il documento, previsto dal “Collegato Ambientale”, raccoglie le informazioni sullo stato di conservazione di acqua, suolo, aria, biodiversità ed ecosistemi, affrontando il legame tra lo stato dell’ecosistema, il benessere sociale e le prospettive economiche. Ne emerge un Paese ricco di biodiversità, ma con una pesante pressione antropica.

 

Questo Rapporto – spiega il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti –  non è solo il risultato di un grande impegno scientifico per ‘misurare’ il nostro Capitale più prezioso, ma è anche un grande salto di qualità culturale che viene chiesto al Paese: associare all’ambiente italiano non solo la parola ‘conservazione’ ma anche l’idea che un vero sviluppo si può determinare solo con una corretta gestione delle nostre risorse naturali”.

 

Frutto del lavoro del Comitato per il Capitale Naturale, cui hanno partecipato nove ministeri, cinque istituzioni di ricerca pubbliche, Regioni, Comuni e nove esperti scientifici, il Rapporto raccoglie le informazioni rilevabili sullo stato di conservazione di acqua, suolo, aria, biodiversità ed ecosistemi, avviando un modello di valutazione del Capitale Naturale. Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

NOTIZIE. Presentata la proposta di Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile

22-03-2017

Il 21 marzo 2017 il Ministero dell’Ambiente ha presentato agli interlocutori della società civile, della ricerca, dell’economia e delle istituzioni una proposta di Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile.

 

La Strategia mira a mobilitare le energie di tutto il Paese nell’attuazione dell’Agenda 2030, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel dicembre 2015.

 

L’incontro del 21 marzo ha rappresentato un momento importante di condivisione dei contenuti e dell’ascolto delle istanze della società civile, anche in vista dei successivi passaggi istituzionali alla Conferenza Stato-Regioni e al CIPE, così come previsto dalla Legge n. 221 del 28 dicembre 2015 (“Collegato ambientale”).

 

Nel corso dell’incontro è stata avviata la fase di raccolta dei contributi da parte della società civile. Per vedere la proposta, clicca qui.

 

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

NOTIZIE. Come è posizionata l’Italia rispetto ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile?

16-01-2017

AsvisIl Ministero dell’Ambiente ha recentemente pubblicato il documento “Agenda 2030 – Il posizionamento italiano“, che analizza la situazione dell’Italia rispetto ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, costituendo la prima tappa per la predisposizione, nei prossimi mesi, della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, la cui competenza è affidata al dicastero dell’Ambiente.

 

La pubblicazione nasce dalla collaborazione del Ministero con Istat, Ispra, Enea, Cnr e Crea, nonché delle consultazioni avviate fra giugno e settembre 2016 con diversi soggetti della società civile, fra cui ASviS, di cui siamo membri.

 

Nel documento è esaminato il posizionamento italiano rispetto a ciascuno dei 17 Obiettivi e 169 Target. Tuttavia, come si legge nel documento stesso, il lavoro deve conciliarsi con il primo set di indicatori pubblicato dall’Istat il 14 dicembre 2016, quando il documento era ormai già in via di conclusione. Per questo, la pubblicazione è in corso di revisione per allineare gli indicatori utilizzati dal Ministero con quelli utilizzati dall’Istituto di statistica. La revisione si concluderà entro la fine del mese di gennaio 2017.

 

Leggi il documento

 

La nota del Ministero

 

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·

NOTIZIE. Riunione del Consiglio nazionale della Green Economy e meeting di primavera

28-03-2013

Il Consiglio Nazionale della Green Economy terrà la sua prima riunione il 4 aprile prossimo al Ministero dell’Ambiente.


La riunione, che sarà aperta dal Ministro Clini, vedrà riuniti i rappresentanti delle più di 50 organizzazioni green che lo compongono, tra cui Plef, l’unica che sta cercando, grazie alla gentile collaborazione di alcuni dei propri associati, di seguire ognuno degli 8 gruppi di lavoro. Nel corso dell’ incontro, saranno discussi in particolare i temi e i contenuti degli Stati Generali della Green Economy edizione 2013, le proposte dei gruppi di lavoro tematici e quella di istituire un nuovo gruppo di lavoro “Regioni e Enti locali”.


Successivamente, sempre in preparazione degli Stati Generali, la Fondazione per lo sviluppo sostenibile organizzerà un incontro pubblico, il “Meeting di Primavera“, che si terrà a Roma il 18 aprile 2013 alle 9.30 all’Hotel Quirinale (Via Nazionale 7), con la partecipazione di relatori di alto profilo, con i quali verrà approfondito il tema del Green New Deal (programma).

→ Nessun commento Tags: · · · ·

AMBIENTE. Il Ministero promuove un bando per l’analisi del Carbon footprint

05-02-2013

Federica Baccaro, associata a Plef, ci segnala un’interessante iniziativa del Ministero dell’Ambiente: si tratta di un bando per l’accesso al finanziamento, in regime di “de minimis”, di progetti per l’analisi dell’impronta di carbonio nel ciclo di vita dei prodotti di largo consumo. Il bando finanzia la realizzazione, da parte di imprese individuali o societarie, dell’analisi dell’impronta di carbonio, ai fini dell’individuazione ed attuazione delle misure per la riduzione delle emissioni, relativamente al ciclo di vita di prodotti di largo consumo (no materie prime e semilavorati).


Le imprese possono beneficiare di un finanziamento sino alla concorrenza massima del 70% delle spese ammissibili e comunque non oltre l’importo massimo di 70.000,00 euro.

Link: http://www.nextville.it/index/2001


Per ulteriori info: Federica Baccaro


→ Nessun commento Tags: · · ·

AMBIENTE. Siglato l’accordo tra Pirelli e il Ministero dell’Ambiente

24-01-2012

Durante il “Sustainability Day” tenutosi ieri a Milano, Pirelli ha siglato un accordo con il Ministero dell’Ambiente, rappresentato dal Ministro Corrado Clini,  per ridurre l’impatto sul clima derivante dalle attività relative alla produzione e all’impiego dei propri pneumatici.pirelli
Come ha sottolineato il presidente di Pirelli Marco Tronchetti Provera, una delle azioni in grado di garantirci un futuro è quella di investire nella ricerca di un modello industriale di crescita sostenibile, l’unico che permette un miglioramento della qualità della vita.


L’accordo si inserisce nelle diverse azioni condotte da Pirelli per contenere gli impatti ambientali. Complessivamente, le misure messe in atto dal 2009 a oggi hanno permesso di utilizzare 2 milioni di metri cubi d’acqua in meno ogni anno, con una minore emissione di CO2 del 5% sul 2009. I prossimi obiettivi in termini di sostenibilità ambientale prevedono entro il 2015 una riduzione di almeno il 15% delle emissioni specifiche di CO2 e di oltre il 50% del prelievo specifico di acqua.


Oltre al presidente di Pirelli e al ministro dell’Ambiente erano presenti, tra gli altri, Antonio Tajani, vice presidente della Commissione europea responsabile per l’Industria e l’Imprenditoria, Peter Bakker, presidente del World Business Council for Sustainable Development, Toby Webb, fondatore e presidente di Ethical Corporation e Jeremy Rifkin, presidente della Foundation on Economic Trends.

→ Nessun commento Tags: · · · ·