ECONOMIA. Approvato il Quadro Finanziario Pluriennale dell’UE 2021-2027

23-12-2020

Il Consiglio e il Parlamento europeo hanno definitivamente approvato il Quadro Finanziario Pluriennale dell’UE per il periodo 2021-2027. Il 16 dicembre il Regolamento sul nuovo bilancio UE per i prossimi 7 anni è stato infatti adottato dal Parlamento europeo riunito in plenaria; il giorno successivo è seguita anche l’approvazione formale da parte del Consiglio dell’UE. Con la conclusione dell’iter legislativo, il nuovo Quadro Finanziario Pluriennale potrà ora entrare in vigore dal 1 gennaio 2021.

 

Per i prossimi 7 anni l’UE a 27 Paesi (senza il Regno Unito) potrà contare su un bilancio a lungo termine di 1074,3 miliardi di € (a prezzi 2018), compresa l’integrazione del Fondo europeo di sviluppo. Insieme a Next Generation EU, lo strumento temporaneo per la ripresa da 750 miliardi di €, consentirà all’UE di disporre di una capacità finanziaria senza precedenti, in totale 1.800 miliardi di €, per sostenere la ripresa post COVID-19 e la costruzione di un’ Europa più verde, digitale, resiliente e adeguata alle sfide presenti e future Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · ·

Anche PLEF firma l’appello per gli investimenti europei per il clima

27-10-2020

Il clima non può attendere: è il momento del fare. Cento esponenti di importanti imprese e associazioni di impresa italiane, tra cui PLEF, lanciano un appello per rendere gli investimenti europei più ambiziosi e adeguati alla sfida di una transizione ecologica, climatica che poggia su tre capisaldi: ambizione climatica per aumentare la quota di finanziamenti dedicati al clima del Recovery Fund, criteri climatici stringenti per indirizzare gli investimenti, una lista di esclusione delle attività anti-clima da non finanziare.

 

L’appello è rivolto ai parlamentari Italiani, ai rappresentanti italiani in Parlamento Europeo e ai membri del Governo italiano per sostenere che le proposte europee per il clima e l’ambiente siano rese più incisive, in vista della negoziazione relativa alla versione finale del pacchetto di ripresa europeo post Covid, prevista per il mese di novembre.

 

La transizione verso un’economia ambientalmente sostenibile e climaticamente Neutrale – si legge nell’ appello – rappresenta una sfida epocale che cambierà il sistema energetico e i modelli di produzione e consumo in tutti i settori”.

 

Le tre direttrici indicate nell’ appello prevedono in particolare Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · ·

ASviS: necessario un piano strategico per rendere l’Italia resiliente, giusta e sostenibile

23-09-2020

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) è l’occasione non solo per definire politiche coerenti nella direzione della sostenibilità economica, sociale e ambientale, ma anche per dotarsi di istituzioni in grado di programmare il futuro del Paese a lungo termine. Le risorse del Next Generation EU (oltre 200 miliardi di euro), insieme agli altri fondi europei e nazionali, tra cui quelli derivanti dalla riconversione di 19 miliardi di sussidi dannosi per l’ambiente verso una trasformazione del sistema produttivo nella direzione del Green new deal, costituiscono un’opportunità senza precedenti, da non sprecare. Ma per realizzare tale sinergia è indispensabile uno sforzo istituzionale anch’esso senza precedenti, che coinvolga lo Stato, le Regioni e gli enti locali, le forze economiche e sociali, e tutta la società, compresi i giovani. Questo, in estrema sintesi, è il messaggio emerso dall’evento inaugurale del Festival dello sviluppo sostenibile.

 

L’evento di apertura ha mostrato che gli italiani, a causa della crisi generata dalla pandemia, sono più che nel passato orientati allo sviluppo sostenibile: sempre più pressante è la richiesta alla politica di affrontare alla radice le cause profonde degli shock ambientali, sanitari, economici e sociali che si sono manifestati negli ultimi dieci anni Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · ·