APPUNTAMENTI. GGB 2030 – Gran Premio Sviluppo Sostenibile

13-12-2017

GGB 2030 – Financial Services for SDGs – Gran Premio Sviluppo Sostenibile – è l’evoluzione del progetto Green Globe Banking, nato nel 2006. Ingaggia il sistema finanziario sui 17 Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 dell’ONU, affinché banche, assicurazioni e società finanziarie con l’esempio, con i propri servizi/prodotti, modelli e pratiche di business siano un motore propulsivo della cultura e dell’economia sostenibile nelle famiglie, nelle imprese, nella società.

 

 

Il 13 dicembre, presso la Camera dei Deputati, durante la XI GGB 2030 Conference, è stata premiata BNL Gruppo BNP Paribas, come Istituzione Finanziaria che più sta dando un contributo agli obiettivi dell’Agenda 2030 (guarda il programma della giornata).

 

Il Gran Premio Sviluppo Sostenibile, patrocinato anche da Planet Life Economy Foundation, è riservato a banche, compagnie di assicurazioni e società finanziarie. Il Comitato Scientifico di Assosef – Associazione europea sostenibilità e servizi finanziari, presieduta dal prof. Giovannini, ha esaminato la rendicontazione non finanziaria delle imprese e le attività riferibili agli SDGs e ha determinato l’assegnazione del Gran Premio 2017 Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · ·

NOTIZIE. L’Analisi ONU sugli Obiettivi dell’Agenda 2030

23-06-2017

Che succede nel mondo? Quali le maggiori sfide e problematiche sia nei Paesi avanzati sia in quelli in via di sviluppo? A rispondere sul progresso globale in linea con l’Agenda 2030 è il Consiglio sociale ed economico delle Nazioni Unite, che ha diffuso il rapporto del segretario generale sullo stato di avanzamento nella realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile siglati nel 2015 dai 193 Paesi Onu, sulla base dei dati disponibili, il tutto in vista dell’High Level Political Forum dell’Onu a New York, dal 10 al 19 luglio 2017.

 

Nella relazione annuale ultimata nel marzo 2017 viene dunque offerta una panoramica sui 17 Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030. Tuttavia per alcuni target non è stato possibile un monitoraggio a causa della mancanza di dati, oppure per indicatori non ancora metodologicamente sviluppati in maniera organica. Per la maggior parte dei contesti fotografati, il riferimento di partenza sono i dati tratti dal sistema statistico nazionale di ogni singolo Stato, elaborati da commissioni internazionali di esperti per ogni settore. La composizione delle aree e sotto-aree è basata sulle Regioni geografiche utilizzate dalle Nazioni Unite, con alcune modifiche necessarie in alcuni casi a creare diversi tipi di aggregazione di gruppi di Paesi che potessero avere un senso ai fini dell’analisi.

 

Ecco una sintesi di alcune delle principali questioni toccate dal Rapporto.

Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · ·

COMUNICAZIONI. Alla Camera il convegno di chiusura del primo Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile

07-06-2017

Dopo 17 giorni di attività, e oltre 200 eventi organizzati in tutte le regioni d’Italia, il primo Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile si conclude con il convegno alla Camera dei deputati, al quale hanno confermato la partecipazione il Presidente della Repubblica, i Presidenti di Camera e Senato e il Presidente del Consiglio (per conoscere il programma, clicca qui ).

 

Oggi l’ASviS presenta alle massime cariche dello Stato e delle Istituzioni le riflessioni e le proposte emerse nel corso dei 17 giorni (leggi il comunicato stampa). Il Festival ha rappresentato una vera e propria scommessa ed è stato accolto con grande entusiasmo sia dalle organizzazioni della società civile e del mondo accademico, che dalle imprese (leggi la dichiarazione congiunta), testimoniando la volontà del nostro Paese di mettersi in gioco per il futuro del Pianeta.

 

Per conoscere il documento sull’Agenda per lo Sviluppo Urbano Sostenibile, sottoposto alla consultazione, redatto dal gruppo di lavoro ASviS sul Goal 11 relativo alle città, clicca qui.

 

Si può seguire la diretta streaming sul sito internet del festival e partecipare in prima persona usando gli hashtag #ASviS e #festivalsvilupposostenibile e la mention  @ASviSItalia.

 

→ Nessun commento Tags: · · · ·

NOTIZIE. Nonostante Trump, l’Italia ribadisce la posizione sui combustibili fossili

05-06-2017

In occasione della discussione tenutasi alla Camera il 30 maggio scorso per l’approvazione della manovrina, l’on. Luca Pastorino ha affermato, in coda al suo intervento: “Abbiamo proposto come al solito la Tobin tax, rivedere le imposte di successione e donazione e poi abbiamo proposto di provare a spostare un po’ di più l’attenzione su questioni ambientali; questa sarà la terza volta che lo dico, ma, a mio modo di vedere e a nostro modo di vedere, al giorno d’oggi il catalogo dei sussidi ambientalmente dannosi e dei sussidi ambientalmente favorevoli, che è stato reso disponibile non più tardi di tre mesi fa, ci ha detto che in Italia si spendono ancora 16 miliardi di euro a sostegno delle energie fossili, quindi lo stesso catalogo auspica che da qui al 2030 questa quantità di denaro venga spostata e riallocata verso contributi diciamo ambientalmente sostenibili“.

 

Sono 17 i cosiddetti Sustainable Development Goals (Sdgs) “per dare un futuro alla vita e valore al futuro”, come afferma l’ASviS – Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile. Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS, ribadisce a Milano questa posizione come inderogabile, alla presenza del ministro Galletti, durante la sessione milanese del Festival dello Sviluppo sostenibile.

 

INNESCARE MECCANISMI VIRTUOSI

Ecco, questo è un percorso che noi chiediamo già da qualche mese di poter iniziare, ma da subito, per innescare quei meccanismi di virtuosità che sarebbero anche molto utili a far ripartire certi settori produttivi: mi riferisco anche banalmente al settore dell’edilizia, con tutto quello che potrebbe comportare in termini di nuove occupazioni in quel settore lì, nella riqualificazione degli edifici pubblici privati” conclude Pastorino.

 

Emanuele Plata, presidente di Planet Life Economy Foundation aggiunge: “Nel momento in cui uno dei 196 stati sottoscrittori dell’accordo di Parigi del 2015 detto Cop 21 rinnega il suo impegno e cancella la propria firma dall’accordo, l’Italia ha l’occasione di concretizzare il recepimento già fatto di quell’accordo dal proprio Parlamento attivando un passo sostanziale nella direzione del cambiamento“.

 

Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · · · ·

NOTIZIE. Al via il I Festival Italiano dello Sviluppo Sostenibile!

22-05-2017

Finalmente ci siamo!

 

Dal 22 Maggio al 7 Giugno ha inizio su tutto il territorio nazionale il primo Festival Italiano dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS: 200 eventi per conoscere L’AGENDA ONU 2030 e mobilitare il paese per centrare gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

 

Un’occasione unica per discutere su come disegnare il nostro futuro e cambiare il presente per realizzare uno sviluppo equo e sostenibile.

 

Come aderenti ASviS anche noi di PLEF parteciperemo con l’evento “Fare Impresa per il Benessere della Comunità costruisce la Pace“, che realizzeremo il 27 Maggio insieme all’Associazione gemellata Rondine, che molti dei nostri soci hanno avuto il piacere di conoscere e ammirare in questi anni.

Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · ·

CONVEGNO. Sostenibilità, Innovazione, Competitività, Lavoro: anche APCO punta agli obiettivi ONU 2030

21-11-2016

Siamo lieti di comunicare che il 28 novembre pomeriggio, a Bologna, si terrà il Convegno “Sostenibilità, Innovazione, Competitività, Lavoro” organizzato dal socio gemellato APCO – Associazione Professionale italiana Consulenti di Management.

 

L’articolazione dei lavori verterà sul contributo che i consulenti di management possono e devono dare al conseguimento dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per uno sviluppo sostenibile.

 

Fra i Relatori, oltre al Presidente di ASviS, Pierluigi Stefanini, anche il nostro presidente Emanuele Plata, che interverrà sul tema del Benessere Equo Sostenibile nella rendicontazione non finanziaria d’impresa.

 

GUARDA LA LOCANDINA CON IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

 

→ Nessun commento Tags: · · · ·

APPUNTAMENTI. Presentazione del Primo Rapporto ASviS

02-10-2016

Il 28 settembre presso la Sala della Regina della Camera dei Deputati è stato presentato il Primo Rapporto dell’ASviS, di cui siamo membri fin da principio (l’idea della nascita dell’Alleanza fu anticipata proprio dal Prof. Giovannini, portavoce dell’Alleanza, durante la “Giornata della Comunità” organizzata da PLEF e AIQUAV in Expo Milano 2015).

 

In poco più di sette mesi, l’ASviS è cresciuta rapidamente dando vita a gruppi di lavoro sui 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e divenendo punto di riferimento per il Governo e il Parlamento. Ha aperto un sito web e due canali social per la diffusione della cultura della sostenibilità, Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · ·

INCONTRI. Sustainable Development Goals & Value-based Investors & the Catholic Church Social Teaching in the light of Laudato si

15-04-2016

Venerdì 15 Aprile, PLEF è stata invitata a partecipare al convegno “Sustainable Development Goals & Value-based Investors & the Catholic Church Social Teaching in the light of Laudato si” (Roma, Centro Saint Louis), organizzato dal Movimento Europeo in Italia (CIME), insieme al Centro Studi sul Federalismo (CSF) ed European Partners for Environment (EPE). La conferenza sarà aperta dall’intervento del Cardinale Peter Turkson, presidente della Congregazione Giustizia e Pace e chiusa dall’on. Ermete Realacci, presidente della Commissione ambiente della Camera dei Deputati.

 

Partendo dall’Enciclica “Laudato Si” e dagli obiettivi dello sviluppo sostenibile adottati dall’Assemblea delle Nazioni Unite nello scorso settembre, il Movimento Europeo in Italia intende attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sul cammino faticoso che ha finalmente portato all’ordine del giorno internazionale ed europeo i temi della crisi ecologica planetaria, sul ruolo svolto dalla comunità scientifica che ha dimostrato – oltre ogni ragionevole dubbio – l’origine antropica dell’attuale cambiamento climatico e sul lavoro instancabile delle associazioni ambientaliste.

  Leggi tutto

→ Nessun commento Tags: · · · · · ·