notizie

VIVIBILITÀ. Bologna è la città più vivibile d’Italia

È Bologna la provincia più vivibile d’Italia secondo i dati della 22° ricerca annuale del Sole 24 Ore sulla Qualità della Vita sul territorio.

La ricerca ha l’obiettivo di valutare e confrontare le performance delle 107 provincie italiane (sono state escluse Monza-Brianza, Barletta-Andria-Trani e Fermo perchè non possiedono ancora un numero sufficiente di statistiche ufficiali), in base a 6 differenti aree: tenore di vita, affari e lavoro, servizi/ambiente/salute, popolazione, ordine pubblico e tempo libero.

Ciascuna è suddivisa in ulteriori 6 indicatori significativi, mentre alla pagella finale si arriva sommando i punteggi ottenuti nelle graduatorie parziali.

Bologna raggiunge il vertice grazie ai buoni risultati in tutte le aree e in particolare in quella “servizi/ambiente/salute“, dove si posiziona seconda ma con un primato per quanto riguarda i posti disponibili negli asili nido. È settima nel “tenore di vita“, quinta nel “tempo libero” e undicesima nella sezione “affari e lavoro“. Unica maglia nera nell’area “ordine pubblico” dove è solo 92° soprattutto a causa del proliferare dei reati di microcriminalità e delle truffe.

Tra le città più grandi, quella che si posiziona meglio è Milano che sale al 19° posto prima di Roma, solo 23°. Torino e Napoli sono rispettivamente 51° e 105°.

Fanalino di coda è, invece, Foggia che già nel 2010 occupava il penultimo gradino. Quest’anno in tutte e sei le sezioni si classifica solamente tra l’82° e il 106°. In particolare per quanto riguarda l’ordine pubblico è ultima per le estorsioni e terzultima per l’incidenza dei furti di automobili. La provincia pugliese risulta a livelli bassissimi in termini di occupazione femminile e giovanile (25-34 anni) con tassi pari rispettivamente a 19% e 45%, per i tempi della giustizia civile, per il PIL e per il consumo procapite.

La ricerca, infine, ripropone il divario tra Nord e Sud. Infatti la prima città del Sud si trova solo al 45° posto occupato dalla regione di Olbia-Tempio. Anche nella graduatoria parziale è il Nord a farla da padrona: Treviso si aggiudica l’area”tenore di vita”, Ravenna la sezione “affari e lavoro”, Trieste quella dei “servizi”, Piacenza per la “popolazione” e Rimini per il “tempo libero”.

Il Sud si aggiudica però la palma nell””ordine pubblico” con Oristano che si appare al primo posto per quanto riguarda la sicurezza.

Come ogni anno la classifica ufficiale è corredata da un sondaggio (svolto su tutte e 110 le Provincie) che mette in relazione i numeri con la reale percezione dei residenti.

Sul sito www.ilsole24ore.com è possibile visionare tutte le tabelle interattive e scaricare l’allegato del quotidiano dedicato al report.

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Devi fare il login per inserire un commento.